Deprecated: Creation of dynamic property Mondula_Form_Wizard::$shortcode is deprecated in /home/imageres/public_html/wp-content/plugins/multi-step-form/includes/msf.class.php on line 137
Cognomi persiani: origini e significati
Logo del blog del centro di restauro dell'immagine

Significati e origini dei cognomi persiani

Emily Hutton

I cognomi sono un concetto relativamente recente in Iran ma hanno radici che risalgono alla nascita dell'impero persiano. Nei tempi antichi, l'impero persiano si estendeva dall'Egitto alla Turchia e dalla Mesopotamia al fiume Indo. Quindi, i cognomi iraniani moderni sono influenzati da una vasta gamma di lingue e culture. 

In questo articolo daremo uno sguardo ai cognomi iraniani più comuni, nonché alla loro storia e origine.

Storia dei cognomi iraniani e persiani

Per secoli, la tradizionale convenzione di denominazione in Iran è stata quella di aggiungere un numero qualsiasi di prefissi o suffissi a un determinato nome.

Ad esempio, diamo un'occhiata a un nome persiano completo che utilizza un prefisso: Hajji Mir Zabid Ali. Il nome dato, in questo caso, è Zabid Ali. Mir significa "un maestro", una contrazione di Amir che significa "principe". Il prefisso Haji è un'indicazione che questa persona aveva completato il pellegrinaggio alla Mecca. Quindi, mentre il nome originale di questa persona sarebbe stato Zabid Ali, avrebbe guadagnato i due nomi aggiuntivi in seguito.

Diamo un'occhiata a un altro esempio usando invece un suffisso: Arash Tehrani. Il nome dato qui è Arash mentre Tehrani significa che questa persona veniva da Teheran. Ciò potrebbe indicare che la persona si era trasferita da Teheran in un'altra zona. Proprio come nell'esempio sopra, questo nome è stato aggiunto in un secondo momento. Quindi, era comune per gli iraniani acquisire più nomi nel corso della loro vita.

Nel 1919, il primo ministro Vassug ed Dowleh ha introdotto il concetto di cognomi legali attraverso l'Organizzazione nazionale della registrazione civile. Lo scopo della sua fondazione era dimostrare l'identità e la cittadinanza di ciascun cittadino iraniano attraverso documenti ufficiali. 

La convenzione tradizionale che nel tempo aggiungeva nuovi nomi non era favorevole a questa missione, e quindi questa pratica fu scoraggiata. Sebbene non ancora obbligatorio, molti iraniani hanno smesso di aggiungere affissi ai loro nomi.

Nel 1925 Reza Shah approvò una legge che rendeva obbligatori i cognomi. Sebbene la tradizionale convenzione di denominazione in sé non fosse tecnicamente cambiata, gli affissi esistenti erano allora considerati cognomi legali. Ad esempio, se ti chiamassi Amir Hussein Bahramzadah, allora Bahramzadah sarebbe il tuo cognome legale mentre Amir Hussein sarebbe il tuo nome.

Origini dei cognomi iraniani

Nei tempi antichi, l'impero persiano si estendeva in molte regioni in cui si parlava una moltitudine di lingue diverse. Ognuna di queste aree aveva le sue convenzioni di denominazione uniche, che si diffusero in tutta la Persia. 

Col passare del tempo, i confini si sarebbero spostati a causa di guerre e invasioni. Molte delle principali civiltà antiche come i greci, i turchi, gli arabi e i mongoli hanno avuto una forte influenza sulla cultura persiana attraverso queste scaramucce. Pertanto, ciascuna di queste culture ha influenzato la lingua iraniana e le pratiche di denominazione. 

Prima che i cognomi fossero obbligatori, l'origine più comune di un nome sono i legami familiari, come un figlio che porta il nome del padre. Tuttavia, i nomi persiani hanno molte fonti diverse. Diamo un'occhiata alle diverse origini dei cognomi in Iran:

Occupazionale

Si tratta di cognomi persiani che connotavano una particolare occupazione abbinata al titolo della professione, utilizzando il suffisso -io. Di seguito sono riportati alcuni esempi di questo tipo di cognome:

  • Tabibi: Significa "dottore"
  • Calantari: Significa "sceriffo"

Geografico

I cognomi persiani che denotavano un'origine geografica utilizzavano tipicamente il nome del villaggio, paese o città da cui proveniva l'individuo, combinato con il suffisso -io. Di seguito sono riportati esempi di cognomi geografici:

  • Esfahani: Dalla città di Isfahan
  • Teherani: Dalla città di Teheran
  • Khomeini: Dalla città di Khomeyn

Questo potrebbe anche essere formato utilizzando il nome del luogo di origine più il suffisso –abadi che significa "villaggio", come ad esempio:

  • Ahmadabadi: Forse dal villaggio Pare Ahmad
  • Soltan Abadi: Il villaggio Soltan Gah

Alcuni usavano anche il suffisso -nejad, che significa "razza". Ciò comprende:

  • Ahmadinejad: Ahmadi, che forse significa "da Ahmad", più il suffisso -nejad
  • Abbasinejad: Abbasi, che significa “da Abbas”, più il suffisso –nejad

Attributivo

I cognomi persiani che utilizzavano questa convenzione di denominazione avevano aggettivi o sostantivi come radice e qualità tipicamente descritte della persona che portava il nome. La radice potrebbe essere di origine persiana o di origine araba.

Aggettivo come radice

Gli aggettivi usati nei cognomi tipicamente descrivono qualità desiderabili. Ad esempio, qualcuno che era particolarmente pio avrebbe potuto chiamarsi Zahedi, un nome persiano comune che significa "devoto". A qualcuno noto per condividere la propria ricchezza con la comunità potrebbe essere stato dato il nome Karimi, che significa "generoso". 

Sostantivo come radice

Quando i persiani sceglievano i nomi, di solito preferivano le parole che suonavano belle o avevano connotazioni positive. Questa parola è stata poi combinata con il suffisso -io, nel senso che la persona avrebbe quella qualità. 

Ad esempio, Golesorkhi significa "rosa", quindi la persona a cui è stato dato questo nome avrebbe potuto essere bella. Un altro esempio è il nome Ganji, che significa “tesoro” – questo potrebbe essere stato dato a una persona di grande importanza. 

Parentale

Alcuni nomi indicavano che la persona proveniva da un certo albero genealogico o era nata da una particolare coppia. Come la maggior parte del mondo, questi nomi sono tipicamente patronimici o derivati dal nome del padre. 

Esistono diversi modi in cui un cognome può riferirsi al lignaggio di qualcuno. Di seguito sono riportati alcuni dei più comuni:

  • Arianpur: Usando il suffisso -pur, che significa "figlio di Ariano"
  • Ashoorinia: Usando il suffisso -nia, che significa "antenato di Ashoori"
  • Alavitabar: Usando il suffisso -tabar, che significa “della famiglia di Alavi”
  • Farrochzad: Usando il suffisso -zad, che significa "nato da Farrokh"

Lingua

Cognomi che usano i suffissi -yan o -ian di solito sono armeni. Tuttavia, alcuni nomi con questi suffissi sono di origine persiana. Questo dipende dalla radice della parola. 

Ad esempio, il cognome Beheshtian è un nome persiano, come behesht è la parola persiana per "paradiso". Allo stesso modo, anche il cognome Nojumyan è di origine persiana come radice nojum significa "astronomia" in persiano.

I nomi armeni possono essere identificati poiché usano una parola radice armena. Cognomi come Stepanyan e Kaputikian ne sono un esempio. Steppan è la versione armena del nome Stephen, mentre Kaputikian potrebbe derivare dalla parola armena kapuyt, che significa "blu".

Letteratura

Un'altra fonte di cognomi persiani è la letteratura, in particolare il Shahnameh o "Epopea dei re". Fu completato nel IX secolo dal poeta iraniano Hakim Abul-Qasim Mansur, in seguito chiamato Ferdowsi Tusi. 

Molti persiani hanno adottato nomi da questo testo come un modo per mostrare orgoglio per la loro storia e cultura, poiché è stato scritto in persiano in un momento in cui i confini e l'influenza dell'Iran si stavano riducendo. L'"Epopea dei re" è accreditata da molti per aver riportato in vita la lingua e la cultura iraniana. 

Cognome prefissi, suffissi e loro significati

Suffissi come -y, -i o -ee sono comuni in Persia. Anche le convenzioni di denominazione persiane usavano comunemente un prefisso come significanti aggiuntivi ai nomi dati. Ad esempio, nel cognome Kiarostami, anatra- è un prefisso che significa "difensore" o "re". Un altro esempio è Miramadi – il prefisso è Mir-, che significa "maestro di".

Abbastanza interessante, un affisso potrebbe cambiare significato a seconda che fosse usato come prefisso o suffisso. Ad esempio, la parola mirza potrebbe essere stata un'indicazione di una persona di discendenza reale o usata come segno di rispetto. Ecco due esempi:

  • Mirza Ghalib: Usato come prefisso, mirza denota un segno di rispetto. Mirza Ghalib era un famoso poeta urdu, che serviva come poeta tutore per Bahadur Shah Zafar e suo figlio maggiore. 
  • Iskander Ali Mirza: Usato come suffisso, mirza indicato discendenza reale. 

 

Cognomi iraniani comuni

Ci sono molti cognomi persiani con bei significati e origini antiche. Anche se non possiamo menzionarli tutti, ecco alcuni dei cognomi più comuni in Iran. 

loro, ecco alcuni dei cognomi più comuni in Iran. 

Cognome

Senso 

Maometto

Cognome più popolare in Iran che significa "discendente dal profeta Maometto"

Hosseini

Forma persiana di un cognome di origine araba che significa “giustizia” o “bellezza”. Secondo cognome più popolare in Iran

Ahmadi

Cognome arabo che significa "discendente da Ahmad". Terzo cognome più popolare in Iran 

Alì

Elevato, alto o esaltato. Un nome arabo e uno dei nomi per bambini persiani più popolari

Moradi

Nome di famiglia che significa "discendente da Morad"

Heidari

Forma persiana di un cognome originariamente arabo che significa "leone"

Karimi

Cognome che significa “discendente da Karim”. In alternativa, un antico cognome persiano di un famoso clan mercantile di Karima. Potrebbe anche derivare da "Kareem", un nome arabo per persone di origine araba

Musavi

Forma araba che significa “discendente da Musa” o cognome che significa “da Mosavi”, un villaggio in Iran.

Giafari

Un cognome che significa "discendente da Jafar". Ja'far al-Sadiq era un famoso studioso musulmano.

Maometto

Significa "discendente dal profeta Maometto". Anche uno dei nomi per bambini persiani più popolari

Versare

Cognome iraniano derivato dalla parola pur che significa "figlio"

Ghasemi

Cognome persiano derivato dal nome Ghassem o Ghasem

Rahimi

Forma persiana di un cognome originariamente musulmano che significa "discendente da Rahim"

Ebrahim

Cognome iraniano che significa "discendente da Ebrahim". Potrebbe anche essere una forma persiana del nome biblico Abramo

Sadeghi

Cognome iraniano che significa "onesto"

Abbassi

Cognome persiano che significa "discendente da Abbas" o cognome che afferma di discendere dai califfi abbasidi

Golami

Forma persiana della parola araba ghulam, che significa "servo", "assistente" o "ragazzo"

Aliyeh

Cognome persiano che significa "nobile". Anche uno dei nomi per bambini persiani più popolari 

Mirza

Forma persiana della parola araba che significa "principe" 

Zare

Forma persiana di un cognome arabo. Derivato dalla parola araba zari, che significa "contadino coltivatore" 

Cognomi derivati da titoli

Alcuni cognomi provenivano da titoli per discendenti di reali o individui rispettati.

Cognome

Senso

Khan

Cognome persiano di origine turca e mongola. Il titolo "Khan" si riferisce a un capo o un sovrano.

Mullah

Cognome più comune in Afghanistan. Un titolo dato ai capi religiosi. Da mullah, che in persiano significa "studioso"

Agha

Derivato da āghā significa "maestro", "signore" o "capo" in persiano 

Scià

Parola persiana che significa "re"

Ustad

Dalla parola persiana ostâd, che significa "maestro". Titolo usato per un maestro artigiano o musicista 

Sayid

Parola persiana che significa "signore" o "maestro". Cognome utilizzato dai discendenti del profeta Maometto

Pensieri finali

Le convenzioni di denominazione persiane sono tanto diverse quanto la sua lunga storia culturale. I cognomi iniziarono come nomi propri con affissi che indicavano cose come legami familiari o origine geografica di una persona. Col passare del tempo, anche cose come il commercio e la guerra hanno avuto una forte influenza sulla lingua e sulla cultura, dando vita a nuovi nomi. 

Se sei interessato ai significati dei cognomi iraniani o alla ricerca di nomi di bambini persiani, puoi star certo che hanno significati profondi e una storia incredibile. 

Articoli correlati